A Roccasecca sconcertanti indifferenze

AbbateQUIsette

Pur ormai abituato all'indifferenza con la quale il sindaco di Roccasecca e la sua Giunta si pongono nei confronti delle molteplici problematiche amministrative che affliggono Città e cittadini, trovo tuttavia sconcertante la mancata adozione di provvedimenti che permettano di restituire al transito veicolare la Via Fermi, arteria importantissima per il collegamento con il Centro.

Chiunque, investito dell'onere del governo cittadino, avrebbe agito d'autorità, per bonificare la frana che impedisce di utilizzare la strada ed avrebbe restituito ad essa la piena percorribilità.

Ciò non avviene.

Altrettanto sconcertante trovo la mancanza di reazione da parte dei cittadini di fronte ad un comportamento ignavo e silente, dimostrato da governanti comunali che si sono limitati a sbarrare la Via Fermi con invalicabili barriere di cemento.

Strutture sportive pubbliche non utilizzabili (è di qualche giorno fa la chiusura del campo di calcetto di Via Roma), permanenza del divieto di uso della piscina coperta per mancata osservazione delle norme di sicurezza; nessuna iniziativa, pur minima, che, specie nel periodo estivo, dovrebbe essere programmata per consentire momenti di aggregazione e crescita sociale; abbandono e degrado diffuso: si pensi all'area del chiosco, ridotto a discarica, anticamera del Parco del Castello dei Conti d'Aquino (ormai anch'esso in condizioni di diffuso abbandono).

Non mi pare, fatta eccezione per l'operato meritorio di alcune associazioni che levano spesso la propria voce a tutela dei diritti del cittadino, che a tanta incapacità e inadeguatezza dei nostri amministratori, sindaco in testa, si possano registrare a Roccasecca prese di posizione e reazione da parte della gente.

Queste le sconcertanti indifferenze che, con crescente convinzione, ritengo il male peggiore che la nostra città potesse vivere.

Roccasecca, 12 luglio 2013

Antonio Abbate

logopiccolo  

Antonio Abbate

sito web ufficiale    tel. 335 622 6601    email antonioabbate@libero.it 
Visite totali

Please publish modules in offcanvas position.